Dizionari del cinema
Miscellanea (2)
Collegamenti
Media & Link
Consulta on line la Biblioteca del cinema. Tutti i film dal 1895 a oggi:
giovedì 21 febbraio 2019

Jason Statham

Il bastardo inglese

51 anni, 26 Luglio 1967 (Leone), Syndenham (Gran Bretagna)
occhiello
Senti mettiamola così: forse verrei con te se fossi l' ultimo uomo sulla terra. Ma non siamo sulla terra.
dal film Fantasmi da Marte (2001) Jason Statham è Jericho Butler
vota questa frase: 0 1 2 3 4 5
Jason Statham

Aspettando Crank 2, Jason Statham cerca di sopravvivere nel lamieristico Death Race di Paul W. S. Anderson.

Death Race: ciak, crank, "motore", azione

giovedì 27 novembre 2008 - Marzia Gandolfi cinemanews

Death Race: ciak, crank, Jason Statham appartiene a quella schiera di attori che si impongono per naturalezza, fisicità, prestanza e non lasciano neppure per un momento il sospetto di essere pensati a tavolino. Magari soltanto costruiti in piscina. L'ex tuffatore olimpionico scoperto da Guy Ritchie (Lock&Stock – Pazzi scatenati e Snatch – Lo Strappo) è così fisico e sanguigno da mettersi in gioco completamente, offrendo il proprio corpo atletico sull'altare dello sguardo, senza temere ruoli sgradevoli o compromettenti. Senza preoccuparsi, come fanno i suoi colleghi, di costruirsi un'immagine con i personaggi che interpretano. Con Statham lo spettatore è chiamato di fatto a immergersi nell'azione fino a sperimentarne la totalità delle sensazioni. In tempi di defisicizzazione dell'eroe action dentro un cinema che si trasforma in (video)game, l'attore inglese è creatura vera che conosce la fatica della corsa, sia pure in auto. È la risposta del corpo allo stato attuale della percezione virtuale, è un corpo di muscoli definiti, statuari e immortali, è un superuomo pazzo, completamente pazzo, che può tuffarsi nelle fiamme della violenza senza ustionarsi. L'autista pignolo di The Transporter, uno e due, è una vita al massimo, meglio, un giorno al massimo, un morto deambulante che torna implacabilmente a respirare o a correre sulla pista e dietro la maschera di Death Race. Jason Statham è anche questa volta interprete di una creatura (Frankenstein) a suo modo fuori dall'ordinario. Non c'è mai per i suoi protagonisti la tensione enfatica verso una nobilitazione tragica del personaggio, piuttosto una costruzione drammaturgia brusca, rude, lineare e priva di complessità. È il simbolo dell'estetica "B", di un cinema velocissimo e pervaso di tecnologia. Ipercinetico e concitato è l'eroe pop di storie in accelerazione che si complicano e si semplificano bruscamente, mescolando vita da gangsters e perfido umorismo, ottima musica e villain credibili. Cattivi che prima della fine si saranno uccisi a vicenda per invidia o ripicca, per autodifesa o per sbaglio. In piedi resta soltanto lui. Ancora vivo, dopo gli incontri, gli scontri e i pugni in faccia.

Jet Li e Jason Statham di nuovo insieme in un acrobatico action movie coreografato da Corey Yuen.

Rogue il solitario: la maschera della vendetta

mercoledì 16 luglio 2008 - Marzia Gandolfi cinemanews

Rogue il solitario: la maschera della vendetta Copiato e abusato da intere generazioni di cineasti occidentali, il genere arti marziali ha una struttura classica, ferrea e ricorsiva: il protagonista subisce un torto che scatena la sua furia e che placherà con la vendetta. Rogue il solitario del regista Philip G. Atwell in questo senso non fa eccezione, introducendo però elementi che finiscono per tradire e inquinare la purezza del genere. Ripescando la tradizione orientale e incarnandola nel protagonista di Jet Li, Atwell la mette a confronto, come altri autori prima di lui, con il più tradizionale action americano. Prendere il genere ultrapopolare delle arti marziali, praticate nel film dal solitario Rogue di Li, e affiancarlo al cinema commerciale hollywoodiano non dà però i risultati sperati. Se ad Ang Lee il miracolo è sempre riuscito grazie alle sue esperienze con la cinematografia occidentale, che gli hanno permesso di sposare gusti e tradizioni diverse dalla sua, viceversa Atwell vampirizza l'immaginario "marziale" senza riuscire mai a congiungerlo a quello autoctono dentro un prodotto armonioso. Nemmeno il cavaliere errante e solitario di Jet Li, che lotta contro il male alla ricerca della pace interiore, riesce a confluire e a legare con la filosofia villana dell'agente di Jason Statham. Nella danza dei corpi (davvero scarsa) e nella dinamica della lotta, Li e Statham si muovono su piani paralleli: Jet Li liberato dalla gravità è un corpo inconsistente e mobile che fugge, beffa e anticipa l'avversario, svincolandosi dal realismo che lo caratterizza; Statham è un eroe in carne e ossa, il corpo pesante che subisce e patisce restando ancorato a terra. I combattimenti del solitario sono morbidi e vorticosi, i colpi seguono un ritmo forsennato ma sono inferti con la grazia assoluta di un maestro zen; quelli inflitti da Statham sono al contrario privi di lievità e gonfi di rabbia. La macchina da presa di Atwell cerca allora invano di inseguire e contenere nella stessa inquadratura il controllo totale dei sensi e la ricerca della bellezza di Li con la forza brutale e lo sforzo dei muscoli dello statuario Statham. Girato con uno scarso senso del ritmo e dei tempi, Rogue il solitario, sfrutta una serie di argomenti non originali: l'amicizia virile tra i due protagonisti e la complementarietà tra bene e male, che si conclude con un "ribaltamento di campo" che mostrerà il buono più malvagio del cattivo. Sottolineando il potere deduttivo del villain, di per sé elemento di massima fascinazione del genere, Atwell confonderà le carte, dimostrando che niente è come appare e nessuno è chi dice di essere. Magia del cinema e della chirurgia plastica.

Shark - Il primo squalo

* * - - -
(mymonetro: 2,39)
Un film di Jon Turteltaub. Con Jason Statham, Bingbing Li, Rainn Wilson, Ruby Rose, Winston Chao.
continua»

Genere Azione, - USA 2018. Uscita 09/08/2018.

Fast & Furious 8

* * - - -
(mymonetro: 2,34)
Un film di F. Gary Gray. Con Vin Diesel, Dwayne Johnson, Jason Statham, Michelle Rodriguez, Tyrese Gibson.
continua»

Genere Azione, - USA, Giappone, Francia, Canada, Samoa 2017. Uscita 13/04/2017.

Mechanic: Resurrection

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,65)
Un film di Dennis Gansel. Con Jason Statham, Jessica Alba, Tommy Lee Jones, Michelle Yeoh, Natalie Burn.
continua»

Genere Azione, - Tailandia 2016. Uscita 24/11/2016.

Joker - Wild Card

* * 1/2 - -
(mymonetro: 2,56)
Un film di Simon West. Con Jason Statham, Michael Angarano, Dominik García-Lorido, Hope Davis, Milo Ventimiglia.
continua»

Genere Thriller, - USA 2015. Uscita 05/08/2015.

Spy

* * * - -
(mymonetro: 3,22)
Un film di Paul Feig. Con Melissa McCarthy, Jason Statham, Jude Law, Rose Byrne, Bobby Cannavale.
continua»

Genere Commedia, - USA 2015. Uscita 15/07/2015.
Filmografia di Jason Statham »

sabato 2 febbraio 2019 - Creed II resiste bene al secondo posto. Green Book completa il podio con 221mila euro.

Dragon Trainer 3 ancora primo: si prevedono 3 milioni nel weekend

Andrea Chirichelli cinemanews

Dragon Trainer 3 ancora primo: si prevedono 3 milioni nel weekend Dragon Trainer: il mondo nascosto rimane in testa alla classifica dei film più visti venerdì e si prepara a vincere il weekend: ieri 333mila euro per l'animato Universal, che tra oggi e domani dovrebbe fare il pienone. Prevediamo un weekend da almeno 3 milioni di euro. Resiste bene Creed II (guarda la video recensione), oramai a un passo dal superare i 5 milioni di euro, mentre il podio è completato da Green Book (guarda la video recensione), che ieri ha ottenuto 221mila euro. Il Primo Re (guarda la video recensione) incassa 126mila euro (a Roma sta facendo faville), ma potrebbe far fatica a superare il milione di euro entro la fine del weekend (il film è costato 8 milioni). L'horror L'esorcismo di Hannah Grace (guarda la video recensione) incassa 113mila euro, mentre Ricomincio da me supera La Favorita (guarda la video recensione), che perde ancora posizioni e finisce settimo con 88mila euro. In coda tre ex numeri uno: Glass (guarda la video recensione), arrivato a 3,4 milioni totali, Mia e il leone bianco (guarda la video recensione), che tocca quota 4,2 milioni e l'onnipresente Bohemian Rhapsody (guarda la video recensione), arrivato a 27,7 milioni e che entro domenica sera dovrebbe essere riuscito a passare quota 28. Cambiano le leadership dei maggiori mercati mondiali, tra sorprese, nuove uscite e film locali che si prendono la vetta della classifica. In Australia Il Corriere - The Mule passa in testa con 1,1 milioni di dollari ed il film con Clint Eastwood ottiene il primo posto anche in Francia, dove incassa oltre 4 milioni di dollari, in Brasile vince Dragon Trainer: il mondo nascosto, mentre in Messico e Russia trionfano due film locali: Mirreyes contra Godinez e Babushka lyogkogo povedeniya - 2. In Spagna è in testa Creed II con 2 milioni di dollari, mentre in UK conserva la vetta Glass.

Negli USA la cosa più eccitante del weekend è (stato) il trailer di Hobbs & Shaw, lo spinoff di Fast & Furious, che vede come protagonisti The Rock, Jason Statham e Idris Elba nella parte del villain. Il film uscirà a inizio agosto e potrebbe essere una delle grandi sorprese del boxoffice del 2019. Quello che è certo che questa settimana gli incassi dei film in classifica saranno davvero bassi, vuoi per l'assenza di new entry, a parte Miss Bala, vuoi per il Superbowl che catturerà l'attenzione di un americano su due. A livello mondiale Aquaman (guarda la video recensione) è prossimo a superare quota 1,1 miliardi di dollari, consolidando il quinto posto assoluto tra i migliori incassi del 2018, mentre Deadpool 2 (guarda la video recensione), grazie agli incassi cinesi, arrivati a circa 40 milioni di dollari, tocca quota 765 milioni e si avvicina a Mission: Impossible - Fallout.

Box Office Italia del 1/02/2019
1. Dragon Trainer - Il Mondo Nascosto: Euro 333.534
2. Creed II: Euro 242.381
3. Green Book: Euro 221.942
4. Il primo Re: Euro 126.449
5. L'esorcismo di Hannah Grace: Euro 113.153
6. Ricomincio da Me: Euro 90.960
7. La favorita: Euro 88.975
8. Glass: Euro 59.081
9. Mia e il leone bianco: Euro 58.924
10. Bohemian Rhapsody: Euro 48.828

mercoledì 16 gennaio 2019 - Un funambolico thriller spionistico con il premio Oscar Charlize Theron. Disponibile fino al 26 gennaio.

Atomica bionda, su Infinity uno dei titoli più memorabili del 2017

Alessandro Buttitta cinemanews

Atomica bionda, su Infinity uno dei titoli più memorabili del 2017 Charlize Theron è un'attrice tosta. È stata efferata serial killer in Monster, è stata una raffinata scassinatrice in The Italian Job, è stata Imperatrice furiosa in Mad Max: Fury Road (guarda la video recensione). Già premio Oscar, ha aggiunto un altro notevole ruolo alla sua ricchissima carriera grazie ad Atomica bionda (guarda la video recensione), funambolico thriller spionistico in cui interpreta Lorraine Broughton, un'inarrestabile agente segreto dell'MI6 in servizio nella Berlino del 1989. Qui, alla vigilia della caduta del Muro, deve recuperare un dossier contenente una miriade di informazioni sulle spie occidentali in azione sul territorio. Adattamento cinematografico di "The Coldest City" (2012), graphic novel scritto da Antony Johnston e illustrato da Sam Hart, Atomica bionda è stato uno dei titoli più memorabili del 2017. Con una colonna sonora straordinaria impreziosita dai brani di David Bowie e dei Depeche Mode, delinea un personaggio implacabile che ottiene ciò che deve ottenere con tutte le armi a disposizione. Seducente e spietata, con una forza e un'astuzia senza pari, Lorraine è magnetica al pari della sua interprete. Tra incredibili scene d'azione e momenti hot che difficilmente saranno dimenticati, la donna si fa strada nella capitale tedesca per evitare lo scoppio della Terza Guerra Mondiale.

Al suo fianco, fin quando è possibile starle dietro, c'è David Percival, direttore della sede di Berlino al quale presta le fattezze un ottimo James McAvoy (Espiazione, L'ultimo re di Scozia, X-Men - L'inizio). Nelle retrovie, a guidare le operazioni fin quando è concesso loro, ci sono Emmett Kurzfeld e Eric Gray, alti dirigenti della CIA e MI6 che hanno scelto Lorraine per questa delicata missione. I due ruoli sono stati affidati agli impeccabili John Goodman (Il grande Lebowski, Argo) e Toby Jones (Il racconto dei racconti, la saga di Hunger Games).

Da oggi disponibile nel catalogo di Infinity, Atomica bionda porta la firma di David M. Leitch. Ex attore e stuntman di successo, si è cimentato alla regia con ottimi risultati in John Wick - Capitolo 2 coadiuvando l'amico e collega Charles F. Stahelski. Nel 2018 ha diretto Deadpool 2 (guarda la video recensione), mentre nel 2019 il suo nome va associato a Hobbs & Shaw, attesissimo spin-off di Fast & Furious con protagonisti Dwayne Johnson e Jason Statham, in uscita nelle sale cinematografiche in estate. Quando ci sono azione e scazzottate di mezzo, David M. Leitch è sempre in prima linea.

   

Altre news e collegamenti a Jason Statham »
prossimamente al cinema Film al cinema Novità in dvd Film in tv
Altri film » Altri film » Altri film » Altri film »
home | cinema | database | film | uscite | dvd | tv | box office | prossimamente | colonne sonore | Accedi | trailer | TROVASTREAMING |
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies® // Mo-Net All rights reserved. P.IVA: 05056400483 - Licenza Siae n. 2792/I/2742 - credits | contatti | redazione@mymovies.it
Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso
pubblicità  


Americas Got Talent S08E20 HDTV x264-2HD [eztv] | Voir la suite >> | Naruto Le Film – Road to Ninja 2012 DVDRIP