Monster

Film 2003 | Drammatico 110 min.

Regia di Patty Jenkins. Un film Da vedere 2003 con Charlize Theron, Christina Ricci, Bruce Dern, Scott Wilson, Pruitt Taylor Vince. Cast completo Genere Drammatico - USA, Germania, 2003, durata 110 minuti. - MYmonetro 3,34 su 44 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Monster tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

La storia vera di Aileen Wuornos, una prostituta condannata a morte per sei omicidi e giustiziata in Florida nel 2002. Ha vinto un premio ai Premi Oscar, Il film è stato premiato al Festival di Berlino, ha vinto un premio ai Golden Globes, In Italia al Box Office Monster ha incassato 662 mila euro .

Monster è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato sì!
3,34/5
MYMOVIES 3,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO 3,51
CONSIGLIATO SÌ
Un film umano che mantiene una grande lucidità.
Recensione di Giancarlo Zappoli
Recensione di Giancarlo Zappoli

La storia vera di Aileen Wuornos, una prostituta condannata a morte per sei omicidi e giustiziata in Florida nel 2002. La donna, si dichiarò colpevole, appellandosi però alla legittima difesa. I media americani la definirono "il primo serial killer donna" e la etichettarono come "mostro".
Premessa: Charlize Theron merita, a meno di soprese clamorose, il premio quale migliore attrice della Berlinale. Perchè la sua è senz'altro una performance fisica che le deve essere costata non poco anche sul piano psicologico ma è soprattutto un esercizio acrobatico senza rete. Perché sarebbe bastato un nulla a lei, alla regista esordiente Patty Jenkins e alla co-star Christina Ricci per trasformare le vicende reali di questa coppia lesbica parzialmente on the road nelle gesta di due novelle Thelma e Louise del crimine.
La materia era scottante, il rischio di giustificare una serie di omicidi grazie ai traumi subiti dall'assassina forte. Ma, fortunatamente, il film mantiene una grande lucidità cercando di capire, offrendo un'umana pietas ma non mitizzando. Grazie, soprattutto, a Charlize Harry pioggia di sangue è lontano.

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?
Recensione di Luigi Catalani
mercoledì 26 maggio 2004

Non c'è nulla di mostruoso, di alieno, di incomprensibile nella vicenda di Aileen Wuornos, prostituta, omicida plurima, giustiziata nel 2002. "Mostro" è il nome che servì per tenere a distanza la vita squallida e terribile della donna, violentata fin da piccola e mai più riconciliatasi col mondo.
Patty Jenkins costruisce un film scarno e duro su una realtà autentica e disperata, che non può lasciare indifferenti. Il disagio che si insinua nello spettatore è provocato anche dalla trasformazione a cui si è sottoposta Charlize Theron, i cui sforzi, pienamente ricompensati, per calarsi nella parte della protagonista sono enfatizzati dalla naturalezza disarmante dell'interpretazione di Christina Ricci.
Road movie d'amore e morte, lucido e nichilista come Butterfly Kiss, Monster provoca una profonda sensazione di turbamento e mette in discussione assiomi morali consolidati. Si esce dal cinema scarichi, spogli, provati, senza molta forza e voglia di parlare. Negli occhi ancora la scena, lacerante, dell'ultimo omicidio, a cui il nostro sguardo pietoso non avrebbe mai voluto assistere.

Sei d'accordo con Luigi Catalani?
Su MYmovies il Dizionario completo dei film di Laura, Luisa e Morando Morandini

Scritto e diretto dalla esordiente Jenkins, coprodotto dalla Theron, girato in 29 giorni al basso costo di 10 milioni di dollari, è basato sulla storia vera di Aileen Pittman, poi Wuornos (1956-2002), condannata sei volte a morte in altrettanti processi per gli omicidi di sei uomini (il settimo è presunto), commessi nel triennio 1989-91, giustiziata il 9-10-2002. Oltre alle fonti giornalistiche e alla lettura delle lettere scritte da Aileen nel decennio in attesa dell'esecuzione, le due autrici si sono servite dei due documentari di Nick Bromfield The Selling of A Serial Killer e Aileen: Life and Death of A Serial Killer . Ingeneroso limitare la valutazione all'istrionica metamorfosi fisica (truccatrice: Tony G.) e recitativa della sudafricana Theron che, oltre ai 4 premi principali (Oscar, Globo d'Oro, Festival di Berlino, Screen Actor's Guild), ne ha vinti altri 14 minori in USA. Da ammirare anche la Ricci, tanto sottilmente suggerita quanto è mascolinamente spinta sopra le righe la sua partner. Apprezzabile per il difficile equilibrio che la regia mantiene tra compassione e lucidità verso Aileen, cercando di spiegarne il retroterra e le ragioni, senza giustificarne gli atti. È forse il 1° assassino periodico dello schermo che suscita anche pietà. Non a caso è una donna, raccontata da due donne.

Tutte le recensioni de ilMorandini
CONSULTALO SUBITO
MONSTER
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
iTunes
-
-
-
-
NOW TV

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€7,99 €9,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
mercoledì 16 ottobre 2013
Filippo Catani

Una prostituta americana vive di espedienti e giunge vicina ad accarezzare l'idea del suicidio se non fosse per un casuale incontro con una giovane ragazza in un locale gay. La giovane è in fuga dalla propria famiglia benestante e religiosissima che ovviamente vede come aberrante il fatto che l'amata figlia possa essere lesbica. Le due decidono allora di andare a vivere insieme ma la [...] Vai alla recensione »

mercoledì 8 dicembre 2010
Hopeful70

Un bellissimo film, allo stesso tempo crudo, spietato, poetico e sentimentale. La triste storia di Aileen Wuornos, magistralemnte interpretata da una Charlize Theron superlativa, vittima di una vita spietata e crudele che a sua volta diventa spietata con chi rappresenta per lei la fonte dei suoi malesseri e del suo disordine, alla disperata ricerca di affetto e amore che trova in Selby, l'unica persona [...] Vai alla recensione »

giovedì 27 ottobre 2016
Great Steven

  MONSTER (USA, 2003) diretto da PATTY JENKINS. Interpretato da CHARLIZE THERON, CHRISTINA RICCI, BRUCE DERN, SCOTT WILSON, LEE TERGESEN, ANNIE CORLEY, PRUITT TAYLOR VINCE Basato su un fatto di cronaca nera realmente avvenuto. Aileen Wuornos è una prostituta, e batte il marciapiede da quando, all’età di soli tredici anni, il padre si suicidò, lasciando lei e [...] Vai alla recensione »

martedì 13 luglio 2010
ivan91

film da oscar taratto da una storia vera cheracconta di questa prostituta che uccise i suoi clientei e dopo dieci anni nel barccio della morte fu giustiziata. charlize thron da oscar!!! un film umano che nonstante il tema scottante lascia spazio ai sentimenti!!! davvero commovente e decisamente convincente, non è il solito film morale pieno di retorica: è crudo e nello stesso tempo sincero e commovente!! [...] Vai alla recensione »

lunedì 19 settembre 2011
Viola96

Aileen Wuornos fu una pericolosa serial killer che terrorizzò gli Stati Uniti intorno agli anni 80-90.La sua vicenda(da bambina maltrattata a donna di strada,a prostituta,a serial killer),non poteva non essere raccontata in un film.Ecco da cosa nasce "Monster",progetto difficile e inconsulto,prodotto con coraggio dalla stessa protagonista,l'irriconoscibile Charlize Theron,che [...] Vai alla recensione »

sabato 30 maggio 2009
Fluturnenia

Che sia pietas piuttosto che mitizzazione, come dice la recensione del sito, è alquanto opinabile. Io nn ci vedo ne' l'una nell'altra, "scorgo" il racconto di uno dei tanti drammi umani che si consumano ogni giorno, null'altro, e anche questo è opinabile visto che è un mio parere personale. Nn c'è un livello di pathos particolare, un intercalare pregno di passione ma piuttosto un ethos statico e ridondante, [...] Vai alla recensione »

venerdì 23 gennaio 2015
Francesco Totti

Che film. Irripetibile con Charlize Theron forza della natura immdesimata nel personaggio alla perfezione e meritando un Oscar più che d'oro. Racconta le sofferenze di una donna e Charlize Theron ti mette un'amore nell'anima. 

martedì 20 novembre 2012
IoSonoSilvia! =D

Un film profondissimo...emozionante, toccante, duro, tragico. Monster resta uno dei miei film preferiti. Charlize è stata grandiosa, perchè a parte la trasformazione fisica molto ben riuscita, è stata capace di entrare nel profondo dell'animo e della psiche del suo personaggio, vivendo il suo dolore, la sua disperazione, la sua rabbia.

sabato 21 luglio 2012
toty bottalla

Film di grande intensità, straordinaria la theron alla quale forse andava affiancata una attrice di caratura superiore, poca attensione alla fotografia, regia essenziale per un ottimo film. Saluti.

lunedì 14 maggio 2012
ladyeos

Avevo letto in un libro la storia di Aileen Wuornos e dopo aver visto il film sono rimasta a bocca aperta dall'interpretazione di Charlize Theron....un oscar meritato al 100%!!! Il

martedì 12 luglio 2011
paperino

Sono rimasta così colpita dall'argomento del film che subito ho cercato di documentarmi sulla realtà dei fatti. Incredibile come quest'opera  riesca a farci entrare nella mente e nelle emozioni di una serial killer fino quasi a farci dimenticare la gravità delle sue azioni. L'interpretazione è magistrale e la Theron irriconoscibile tanto è calata [...] Vai alla recensione »

martedì 13 luglio 2010
ivan91

bellisimo un film grandioso

domenica 14 febbraio 2010
ultimoboyscout

Sottovalutatissimo!! Eppure questo film tocca vari tasti critici senza voler fare la morale a nessuno ne passare per perbenista, ma rimanendo lucido e mai confuso. Grandiosa Charlize Theron, a mio avviso da Oscar, che dimostra che non è solo chiacchiere, distintivo e tanta tanta bellezza ma anche sostanza e qualità. Film statico, forte e da vedere assolutamente.

Frasi
L'amore vince su tutto. Non tutto il male viene per nuocere. La fede smuove le montagne. L'amore trova sempre una strada. C'è una ragione per ogni cosa. Finché c'è vita, c'è speranza. Qualcosa devono pur dirti..
Aileen Wuornos (Charlize Theron)
dal film Monster - a cura di Lara
STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Paola Jacobbi
Vanity Fair

Lo spietato sole della Florida le bruciava la pelle. La birra che beveva nei bar per camionisti la faceva ingrassare. Aveva il viso gonfio, deformato da una smorfia di trucida infelicità. Se la portava dietro dall’infanzia, quella smorfia, dalla prima volta che suo padre le aveva detto che era una figlia del demonio perché era nata il 29 febbraio. Creatura bisestile e funesta, aveva lo sguardo trafitto [...] Vai alla recensione »

Luigi Paini
Il Sole-24 Ore

Verrà la morte e avrà i suoi occhi. Aileen, la protagonista dell’agghiacciante Monster di Patty Jenkins, diventa una serial killer seguendo un destino ineluttabile. La sua esistenza (il film è ispirato a una storia realmente accaduta negli anni 80 in America) comincia sotto il segno della malasorte. Abbandonata dalla madre in tenera età, vittima di un padre violento, distrutta nel fisico e nella psiche [...] Vai alla recensione »

Alessandra Levantesi
La Stampa

Un noto critico americano giura di non averla riconosciuta prima di leggere il suo nome nei titoli di coda. E non a torto. Possibile che ha impersonare la prostituta pluriassassina Hileen Wuornos, giustiziata in Florida nell’ottobre 2002 dopo dieci anni di detenzione, sia Charlize Theron? Ovvero la ventottenne ex modella sudafricana che, divenuta attrice, si è fatta notare più per la bellezza classica, [...] Vai alla recensione »

Roberto Nepoti
La Repubblica

La parte della protagonista è di quelle che, per un'attrice intelligente, rappresentano una caverna di Aladino alla fine della quale c'è non la lampada, ma la statuetta dell'Oscar. Stanca di vedersi troppo bella allo specchio, l'ex-top-model Charlize Theron l'ha adottata, si è trasformata come Fregoli fino a indossare un corpo triste e sgraziato e ha vinto, infallibilmente, il trofeo annuale per la [...] Vai alla recensione »

Antonello Catacchio
Il Manifesto

Le cronache ci hanno raccontato un'infinità di casi di prostitute uccise. Talvolta da serial killer. Maschi. Qui tutto si ribalta. Aileen Wuornos, la vera protagonista della storia raccontata in Monster, era una prostituta poi divenuta assassina. Seriale. Sette clienti uccisi. Arrestata, processata, condannata. E giustiziata, poco prima dell'inizio delle riprese del film diretto da Patty Jenkins.

Federica Lamberti Zanardi
La Repubblica

Dicono che sia stata la prima donna serial killer della storia. Certamente è stato un caso unico ma non il primo. Perché i romani hanno anticipato tutti con Lucusta, una giovane avvelenatrice seriale per conto di Nerone, fatta poi giustiziare nel 69 dopo Cristo dall’imperatore Galba. Certamente però, Aileen Wuomos di storico ha i tre premi di fila che ha fruttato all’attrice che ne ha vestito i panni [...] Vai alla recensione »

Roberto Escobar
Il Sole-24 Ore

Per la sua Aileen l’esordiente Patty Jenkins non pretende da noi né rifiuto né identificazione, né condanna né assoluzione. È qui, oltre che nella grande interpretazione di Charlize Theron, sta il merito maggiore di Monster (Usa e Germania, 2003, 109’). La sceneggiatura non è scritta (dalla stessa Jenkins) in vista di una tesi esterna alla prostituta pluriomicida, e a lei per così dire sovrapposta. [...] Vai alla recensione »

Fabio Ferzetti
Il Messaggero

A prima vista è il classico ruolo da Oscar. Quindici chili in più, protesi alla dentatura, ore di trucco per deturpare una bellezza sfolgorante con rughe e macchie della pelle. Poi il personaggio: non si contano più i film che iniziano con la scritta “da una storia vera”, ma questa è Aileen Wuornos, “la prima serial killer donna”, wow! C'era da temere il solito scandalismo che Hollywood oggi ammannisce [...] Vai alla recensione »

Dario Zonta
L'Unità

Da molto tempo ormai il giudizio di valore (etico e morale) non ha cittadinanza presso la critica letteraria e cinematografica. Ce lo ricorda sapientemente Abraham B, Yehoshua in un saggio, pubblicato qualche anno fa, dal titolo esemplificativo: Il potere terribile di una piccola colpa. In esso ci dice come le implicazioni morali presenti nelle opere d’arte siano state adombrate daI post modernismo, [...] Vai alla recensione »

Maurizio Cabona
Il Giornale

Il Festival di Berlino e l’Academy hanno dato l’Orso e l’Oscar 2004 a Charlize Theron per Monster, come avevano premiato Nicole Kidman per The Hours. li personaggio è quello della lesbica, soprattutto se l’interprete, da bellissima, si fa bruttisima: gesto «democratico» che invece sottrae ad altre attrici le sole parti alle quali potevano aspirare.

Lorenzo Buccella
L'Unità

Scavare nella bocca del mostro per scoprirne, da dentro, le pieghe umane. Se poi il serial killer è una donna e sullo schermo trascolora nel volto sfatto di una Charlize Theron a stento riconoscibile, il perturbante si fa subito sensazionale. S’ispira a un fatto di cronaca vera risucchiato con la cannuccia nella grande lattina massmediale, il film Monster di Patty Jenkins, proiettato ieri a Berlino [...] Vai alla recensione »

Fulvia Caprara
La Stampa

Voleva fare la ballerina, è diventata celebre con una pubblicità e tra qualche settimana potrebbe vincere l'Oscar grazie a un personaggio estremo, scomodo, disturbante, ma anche profondamente commovente. Tanta strada in poco tempo per Charlize Theron, la splendida ragazza dello spot Martini che camminava spavalda mentre il miniabito di lana, per colpa di un filo assassino, iniziava lentamente a disfarsi. [...] Vai alla recensione »

Lietta Tornabuoni
La Stampa

Personaggio atroce, brava attrice, film debole. Monster della debuttante americana Patty Jenkins, per il quale la protagonista Charlize Theron ha vinto l’Oscar, il Golden Globe, l’Orso d’Argento e la coprotagonista Christina Ricci ha vinto nulla pur essendo bravissima, racconta la storia di una figura criminale recente e impressionante degli Stati Uniti.

Emanuela Martini
Film TV

È duro portare sullo schermo la storia di un vero serial killer, soprattutto se si tratta di una vicenda molto recente e se ne è protagonista una delle rarissime donne serial killer della storia. Aileen Wuornos era una poveraccia del Michigan, nata male e cresciuta peggio, che a meno di vent’anni era già finita in carcere, che uccise sei uomini, lungo le autostrade della Florida e che finì giustiziata [...] Vai alla recensione »

Lietta Tornabuoni
L'Espresso

Cronaca d’una giovane prostituta assassina di sei uomini e uccisa in carcere in Florida con un’iniezione letale nel 2002, film appartenente a una tradizione del cinema americano (Aldrich, Ray) che fa i conti con le mitologie fondanti del paese, conflitto d’amore tra due ragazze alla deriva, Monster della debuttante Patty Jenkins offre pure l’immagine di un’America senza uscita, senza bellezza, senza [...] Vai alla recensione »

NEWS
GALLERY
martedì 24 febbraio 2015
Gabriele Niola

Mai interpretare un ritardato totale, l'equilibrio giusto per l'Oscar è quello dei personaggi con disabilità mentali che li rendono dei vincenti. Lo spiega Robert Downey Jr. in Tropic Thunder al povero Scott Speedman (Ben Stiller), attore molto commerciale [...]

winner
miglior attrice
Premio Oscar
2003
winner
miglior attrice
Festival di Berlino
2004
winner
miglior attrice
Golden Globes
2004
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | TIMVISION | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2019 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati
Watch movie | Read More | Beach House