Rock the Kasbah

Film 2015 | Commedia +16 116 min.

Titolo originaleRock the Kasbah
Anno2015
GenereCommedia
ProduzioneUSA
Durata116 minuti
Regia diBarry Levinson
AttoriBill Murray, Bruce Willis, Kate Hudson, Zooey Deschanel, Leem Lubany, Danny McBride Scott Caan, Arian Moayed, Taylor Kinney, Beejan Land, Fahim Fazli.
Uscitagiovedì 5 novembre 2015
DistribuzioneEagle Pictures
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +16
MYmonetro 2,25 su 7 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Barry Levinson. Un film con Bill Murray, Bruce Willis, Kate Hudson, Zooey Deschanel, Leem Lubany, Danny McBride. Cast completo Titolo originale: Rock the Kasbah. Genere Commedia - USA, 2015, durata 116 minuti. Uscita cinema giovedì 5 novembre 2015 distribuito da Eagle Pictures. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +16 - MYmonetro 2,25 su 7 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Rock the Kasbah tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Bill Murray alla scoperta di nuovi talenti in terra afghana. In Italia al Box Office Rock the Kasbah ha incassato 58,5 mila euro .

Rock the Kasbah è disponibile a Noleggio e in Digital Download
su TROVA STREAMING e in DVD e Blu-Ray su IBS.it. Compralo subito

Consigliato nì!
2,25/5
MYMOVIES 2,50
CRITICA 2,00
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO NÌ
Il film ha un sapore d'altri tempi e si colloca su una medietà di risultato che non è per forza mediocrità.
Recensione di Marianna Cappi
martedì 3 novembre 2015
Recensione di Marianna Cappi
martedì 3 novembre 2015

Richie Lanz, manager musicale sull'orlo del fallimento, intravede la possibilità di lanciare la sua ultima cliente, la trentenne Ronnie, nel corso di un tour per le forze armate americane in Afghanistan. Ma Ronnie se la svigna non appena messo piede a Kabul. Bloccato in terra straniera senza soldi e senza documenti, Richie s'imbatte casualmente in Salima, una ragazza di etnia pashtun dalla voce straordinaria, e decide di farla partecipare allo show televisivo Afghan Star, sfidando la sua cultura, il suo villaggio e soprattutto suo padre.
L'idea, come già in Good Morning, Vietnam, di costruire un film attorno a un attore, non può non mancare di qualche pilastro in partenza, per quanto forte e "portante" sia la star in questione. Alla fine, però, Rock the Kasbah, che non è il miglior film di Barry Levinson né il peggiore di Bill Murray, si colloca su una medietà di risultato che non è per forza mediocrità. Ha un sapore d'altri tempi, tempi nei quali si poteva derogare alla verosimiglianza in nome dello spettacolo, era un modo di stare al gioco, d'altronde non si può candidare tutto all'Oscar e ogni tanto dovrebbe essere lecito potersi rilassare, con un po' di salti di sceneggiatura e una visione schiettamente parziale e fantasiosa del Medio Oriente, com'è quella di Richie Lanz e del film di Levinson.
Per dirla altrimenti, saremmo noi stessi un po' talebani se ci mettessimo a tirare le pietre a Rock the Kasbah perché smacchietta a destra e a manca e passa dal comico al sentimentale senza mettersi i guanti; è più sincero ammettere che, nonostante tutto, c'è qualcosa di efficace nel suo umorismo da fine del mondo e qualcosa di toccante nella storia di un uomo che sopravvive ammantandosi di un passato mitico che è a sua volta mito e menzogna e trova un po' di verità su se stesso solo dall'altra parte del pianeta, dove il villaggio che lo ospita è disposto a credere che "Smoke on the water" sia un canto tradizionale americano, per quanto bizzarro.
Il titolo, come talvolta accade, è emblematico dei pregi e dei difetti dell'insieme. Ispirato al singolo dei Clash ("Rock the Casbah"), probabilmente originato dal divieto allora apposto da Khomeini all'ascolto della musica rock in Iran, nelle analogie con la sua fonte non va oltre questa dubbia origine; per di più la kasba è tipicamente nordafricana e non afgana, come fa notare al protagonista la figlia Dree. Lo spirito del film è dunque qui: nell'indebita appropriazione musicale (Richie non ha scoperto Madonna, non ha scoperto nessuno) e in un'idea mitica e pregiudiziale, scollata dalla realtà, ennesima illusione di un'esistenza costruita sulle illusioni. Prendere o lasciare. Lascino gli scettici e i puristi, prendano i fan della simpatia di Bill Murray, qui nel ruolo di Richie Lanz, e della bellezza di Leem Lubany (rivelata da Omar). Troveranno anche un Bruce Willis meccanico ed esilarante e una Kate Hudson sorprendentemente capace.

Sei d'accordo con Marianna Cappi?
ROCK THE KASBAH
in streaming
NOLEGGIA
streaming
ACQUISTA
download
SD HD SD HD
iTunes
-
-
-
-
TIMVISION
Google Play

Anche su supporto fisico su IBS

DVD

BLU-RAY
€9,99 €12,99
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
sabato 26 marzo 2016
Donato Prencipe

 Rock the Kasbah è la storia di Richie Lanz (Bill Murray) un manager musicale di successo, o presunto tale, che cerca il modo di svoltare, reclutando aspiranti fenomeni musicali in cerca di affermazione. Durante un tour per le truppe americane presenti in Afghanistan, in compagnia di Roonie (Zoey Deschanel) una sua cliente, rimane vittima proprio di quest’ultima che lo deruba dei [...] Vai alla recensione »

lunedì 21 marzo 2016
Liuk

Uno dei migliori lavori di Bill Murray. Una pellicola divertente e su un tema decisamente particolare, che ci svela l'Afghanistan e la sua voglia di abbandonare i costumi fondamentalisti. Non un musical ma un film sulla musica, ovviamente con una buona colonna sonora. Da vedere.

domenica 28 febbraio 2016
Andrea Marcon

Musical strampalatissimo ambientato in Afghanistan, con Cat Stevens che riporta la pace fra le fazioni in conflitto (da noi le sue canzoni invece provocherebbero faide infinite! :-). Propongo Bruce Willis, qui coraggiosamente senza rialzi negli anfibi, al premio oscar per la miglior non recitazione da non protagonista.

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
Silvio Danese
Quotidiano Nazionale

Good Morning Afghanistan. Quanto ci hanno pensato per mettere in piedi questa farsetta sullo show globale da Hollywood a telekabul? Bisogna credere a un vecchio agente rock sfigato di L.A. (Murray senza spirito) che cerca riscatto inventando un tour tra i marines e, coinvolto in un traffico d'armi, scopre tra le montagne dei pashtun una strepitosa voce in burqa da lanciare nell' "American Idol" d'oriente, [...] Vai alla recensione »

Roberto Nepoti
La Repubblica

Manager musicale con un passato ma senza avvenire, lo stagionato Richie Lanz si gioca l'ultima carta: portare la sua nevrotica cliente Ronnie in tour per l'Afghanistan, dove canterà per i soldati americani. A Kabul, però, il poveraccio si ritrova bloccato senza cantante, senza portafoglio e senza passaporto. Ed ecco arrivargli alle orecchie la voce melodiosa di Salima, una giovanissima ragazza pashtun [...] Vai alla recensione »

Maurizio Acerbi
Il Giornale

Richie (Murray), impresario in declino, si ritrova in Afghanistan dove la sua unica artista gli ruba soldi e documenti. Costretto ad allearsi con mercenari e trafficoni, finisce in un villaggio pashtun, folgorato dalla voce di una ragazza. Decide di iscriverla ad Afghan Star; peccato che alle donne sia vietato partecipare. C'erano tutti gli ingredienti potenziali per tirare fuori un film coraggioso. [...] Vai alla recensione »

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati
All Shoes | Абу Халид Дагестани | Jazz, Blues