Calcutta - Tutti in Piedi

Film 2018 | Musicale +13 90 min.

Anno2018
GenereMusicale
ProduzioneItalia
Durata90 minuti
Regia diGiorgio Testi
Uscitalunedì 10 dicembre 2018
DistribuzioneLucky Red
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro Valutazione: 3,00 Stelle, sulla base di 1 recensione.

Regia di Giorgio Testi. Un film Genere Musicale - Italia, 2018, durata 90 minuti. Uscita cinema lunedì 10 dicembre 2018 distribuito da Lucky Red. Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 Valutazione: 3,00 Stelle, sulla base di 1 recensione.

Condividi

Aggiungi Calcutta - Tutti in Piedi tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

Un vero e proprio viaggio intimo all'interno del mondo artistico e privato di Calcutta, fatto di canzoni, amicizie, ricordi, collaborazioni

Consigliato assolutamente no!
n.d.
MYMOVIES 3,00
CRITICA N.D.
PUBBLICO N.D.
CONSIGLIATO SÌ
L'universo ruspante di Calcutta, illustrato per la generazione Youtube, con grafica naif e finestre pop up.
Recensione di Paola Casella
martedì 4 dicembre 2018
Recensione di Paola Casella
martedì 4 dicembre 2018

6 agosto 2018. Il cantautore che si esibisce davanti a 13mila fan è un nerd di Latina con i pantaloni sformati e il cappelletto a visiera di ordinanza, che rivolge al pubblico domande imbarazzanti come: "Vi piace il concerto?" Ma il suo pubblico lo ama così, perché questo è Calcutta, al secolo Edoardo D'Erme: un ragazzo di provincia di nemmeno trent'anni che canta la quotidianità dei Millennial, quelli che "la cantina buia dove noi" di battistiana memoria "non l'hanno avuta mai". Calcutta - Tutti in piedi è il live di quel concerto, a suo modo epocale, e ci fa entrare nel mondo del musicista pontino che scrive non solo per se stesso ma anche per cantanti più celebri come Francesca Michielin e Nina Zilli, Fedez e J-Ax. Uno che, giusto a confermare la sua fama di star nascente del pop contemporaneo, ha ricevuto gli endorsement di Jovanotti e Selvaggia Lucarelli.

Giorgio Testi, regista romano diplomato al Centro Sperimentale di Cinematografia ed esperto in live di artisti famosi (dagli Stones agli Oasis a Amy Whinehouse), si cala nell'universo ruspante di Calcutta e lo illustra per la generazione Youtube: la grafica è naif e colma di icone kawaii, di finestre pop up e screen shot da cellulare, di meme e manga, di piccioni e di gabbiani (cioè di fauna selvatica metropolitana).

Ci sono anche le pubblicità fasulle (un solo sponsor, poiché Calcutta è orgogliosamente indie) fa marchette in tutte le lingue, ma con accento italiota. Ci sono i video di Francesco Lettieri, cui il Festival di Pesaro ha dedicato una retrospettiva, e Giacomo Laser, i collage di Gio Pastori, le animazioni di Andrea Chronopulos: tutta roba orgogliosamente "fatta in casa".

Calcutta si muove in questo universo di camerette del territorio, cita Fondi e Sabaudia (di cui restituisce le tracine, non i villoni), con la soddisfazione di chi ce l'ha fatta ma non dimentica che l'altroieri era un signor nessuno, e continua a raccontare di sfigatelli lasciati dalla ragazza, che per richiamare la sua attenzione la sfidano: "Voglio vedere se mi stai ascoltando". La voce è il contrario di "poca ma 'ntonata", perché è potente ma ogni tanto sfiora la stecca: l'interpretazione però renderebbe fiero Nino Manfredi, perché si fa ambasciatrice di quell'habitat laziale piccolo borghese che può diventare frattale del Mondo. Un mondo in cui una tipa "spreme limonata e non ce la fa più" e in cui un ragazzo innamorato può dirle impunemente "inventerò un gelato con il tuo sapore". In cui il pop si accompagna al surreale, sfiorando la parodia. E il suo interprete può chiedere al pubblico: "Trovate voi il senso".

Il pubblico risponde a quel coetaneo che canta la faccia bella della sua generazione, e Giorgio Testi inquadra tante belle facce (soprattutto femminili) facendoci notare che sono pulite, aperte, teneramente innamorate: ai concerti di Calcutta non ci si bacia per la kiss cam, ci si bacia perché si ha voglia di farlo. In mezzo a loro, Edoardo D'Erme canta come nella doccia di casa, ma si circonda di musicisti di prim'ordine (in particolare, il batterista Alberto Maria Paone, che "spacca") e duetta con la Michielin e Dario Brunori, sapendo che le loro voci, più professionalmente impostate, rendono ancora più godibili le sue canzoni.

Sei d'accordo con Paola Casella?
NEWS
TRAILER
sabato 17 novembre 2018
 

Calcutta, al secolo Edoardo D'Erme, classe 1989, è stato il primo artista indipendente italiano ad organizzare un live in uno stadio, il Francioni della sua città natale Latina, e soprattutto in un luogo "sacro" per la musica mondiale: l'Arena di Verona. In [...]

NEWS
mercoledì 14 novembre 2018
 

Il film è la registrazione d'autore del concerto all'Arena di Verona che ha avuto luogo nell'estate del 2018.Diretto da Giorgio Testi, Calcutta - Tutti in Piedi sarà al cinema da lunedì 10 dicembre distribuito da Lucky Red.

Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati
Mr Vampire 5 (Movie) | Una Historia de Violencia - Peliculas de accion completas en espaol latino 2017 | Deepesh A K