Isabelle

Film 2018 | Drammatico +13 90 min.

Anno2018
GenereDrammatico
ProduzioneItalia, Francia
Durata90 minuti
Al cinema7 sale cinematografiche
Regia diMirko Locatelli
AttoriAriane Ascaride, Samuele Vessio, Robinson Stévenin, Lavinia Anselmi, Riccardo Toccacielo Chiara Spizzo.
Uscitagiovedì 29 novembre 2018
DistribuzioneStrani Film
RatingConsigli per la visione di bambini e ragazzi: +13
MYmonetro 2,61 su 9 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Regia di Mirko Locatelli. Un film con Ariane Ascaride, Samuele Vessio, Robinson Stévenin, Lavinia Anselmi, Riccardo Toccacielo. Cast completo Genere Drammatico - Italia, Francia, 2018, durata 90 minuti. Uscita cinema giovedì 29 novembre 2018 distribuito da Strani Film. Oggi tra i film al cinema in 7 sale cinematografiche Consigli per la visione di bambini e ragazzi: +13 - MYmonetro 2,61 su 9 recensioni tra critica, pubblico e dizionari.

Condividi

Aggiungi Isabelle tra i tuoi film preferiti
Riceverai un avviso quando il film sarà disponibile nella tua città, disponibile in Streaming e Dvd oppure trasmesso in TV.




oppure

La vita di Isabelle e del figlio Jerome viene stravolta dall'incontro con Davide, un giovane che sta attraversando un momento di grande difficoltà. In Italia al Box Office Isabelle ha incassato 11,7 mila euro .

Consigliato nì!
2,61/5
MYMOVIES 2,50
CRITICA 2,33
PUBBLICO 3,00
CONSIGLIATO NÌ
La versatilità di Ariane Ascaride al servizio di una storia complessa ma priva della giusta solidità strutturale.
Recensione di Giancarlo Zappoli
martedì 27 novembre 2018
Recensione di Giancarlo Zappoli
martedì 27 novembre 2018

Isabelle è un'astrofisica di origini francesi che vive in Italia in una grande casa immersa tra i vigneti sulle colline nei pressi di Trieste. Come in tutte le estati suo figlio Jérôme passerà qualche tempo con lei. Isabelle lo ama molto e condivide con lui il segreto di una drammatica vicenda. Quando poi il giovane Davide entrerà nella sua vita le cose si complicheranno.

Quando ci si può avvalere della presenza di un'attrice versatile come Ariane Ascaride (il suo compagno di vita e di arte Robert Guédiguian è tra i produttori) ci si può permettere quasi tutto.

Con lei si può passare da un sorriso luminoso carico della gioia, ma anche dell'imbarazzo di una ritrovata giovinezza alla disperazione più profonda non smettendo mai di credere nel personaggio e in ciò che fa. Così per tutta la fase iniziale, grazie anche alla luminosa fotografia di Ugo Carlevaro, ci si sente come in un film di Rohmer. Le vigne, il rapporto tra le generazioni, la ricerca scientifica, i dialoghi quotidiani ma al contempo studiati nel loro porre in relazione i personaggi (ad esempio madre e figlio) tutto sembra convergere per offrire una rilettura aggiornata del cinema del grande (e troppo rapidamente archiviato) Maestro del cinema di parola e non solo.

Ma è quel 'quasi' a cui si faceva riferimento inizialmente che finisce con l'indebolire queste premesse. Perché da un certo punto in avanti la sceneggiatura perde in definizione. Si accenna per qualche secondo a una possibile bisessualità di Jéróme, il figlio di Isabelle ma poi si abbandona la questione se non per un accenno alle sue 'uscite notturne' da parte della madre.

Si utilizza il personaggio di Anna solo ed esclusivamente per averla a un certo punto a disposizione quale testimone di un accadimento non secondario. L'entrata in scena poi di Samuele Vessio in un ruolo determinante per lo sviluppo della vicenda evidenzia inevitabilmente una distanza non trascurabile tra la sua recitazione e quella della protagonista finendo con l'indebolire l'intera struttura.

Locatelli aveva a disposizione offertogli da un plot di base scritto da lui stesso insieme a Giuditta Tarantelli che, a partire da un senso di colpa non facilmente cancellabile, progrediva verso una dimensione relazionale complessa e potenzialmente ricca di sfaccettature. Purtroppo davanti all'esito finale ci si trova a pensare che non siano state sfruttate come si sarebbe potuto.

Sei d'accordo con Giancarlo Zappoli?
PUBBLICO
RECENSIONI DALLA PARTE DEL PUBBLICO
giovedì 13 dicembre 2018
LucianoSartirana

Un film che mi è proprio piaciuto!  C'è la luce forte di Trieste, il personaggio in più che sospende l'atmosfera. Sentimenti forti ma il più delle volte trattenuti, il più delle volte inopportuni quando trovano il modo di emergere. Strategie di vita che partono con uno scopo e deragliano in ben altro.

sabato 8 dicembre 2018
Anna Maria Lunella Morfini

L'intento di Mirko Locatelli è ambizioso e non riuscito se non in parte. Il suo film Isabelle, è un film sugli stati emotivi e relazioni umane della vita di tutti i giorni. La trama è accattivante ma non chiara e risulta incomprensibile. Il cast degli attori una bravissima attrice Arianne Ascaride ed un atrettanto bravo Robinson Stévenin stonano con un impacciato  [...] Vai alla recensione »

venerdì 14 dicembre 2018
SilBo

Avevo aspettative molto alte per il nuovo film di Mirko Locatelli, che già aveva dimostrato di avere tecnica e poetica con i precedenti "Il primo giorno di inverno" e "I corpi estranei". Le aspettative sono state di gran lunga superate. C'è una tale delicatezza, una tale lucidità, un senso di vera pietas nell'indagare tra le pieghe dell'essere umano. [...] Vai alla recensione »

giovedì 13 dicembre 2018
SilBo

Ci si aspetta sempre molto da chi ha saputo entrarci nell'anima e Mirko Locatelli, con i precedenti "I corpi  estranei" e "Il primo giorno d'inverno" lo aveva fatto. Le aspettative sono state di gran lunga superate grazie alla deicatezza, alla lucidità e alla vera pietas con cui vengono affrontate le pieghe dell'essere umano.

domenica 2 dicembre 2018
cardclau

E quindi uscimmo a rimirar le stelle (Dante, Inferno XXXIV, 139) … dopo 90 minuti di noia mortale che oserei definire quasi mortifera. Mi permetto di parlare così, per carità è solo la mia modesta opinione, del film di Mirko Locatelli, Isabelle, che sono andato a vedere per la “grande” Ariane Ascaride. Così però argomento: dovrebbe essere stato [...] Vai alla recensione »

STAMPA
RECENSIONI DELLA CRITICA
giovedì 29 novembre 2018
Silvio Danese
Quotidiano Nazionale

L'astronoma Isabelle, una memorabile Ascaride, tra le migliori attrici del cinema europeo, vive giorno per giorno l'ansia di essere identificata, col figlio, come responsabile di un incidente stradale mortale. Decide di dare lezioni di fisica al fratello sopravvissuto della vittima. Suspense... È un thriller, il terzo lungometraggio del filmmaker milanese Locatelli, ma nel senso del dubbio sulle scelte [...] Vai alla recensione »

giovedì 29 novembre 2018
Giona A. Nazzaro
Il Manifesto

Cineasta irrequieto, Mirko Locatelli non ama ripetere quanto fatto brillantemente in passato. Produttore attento e dotato di gusto (come ben ha dimostrato il magnifico I cormorani di Fabio Bobbio) torna dietro la macchina da presa con Isabelle, un dramma cupo e sotterraneamente erotico che si inoltra con notevole padronanza di sguardo in quelli che una volta si sarebbero definiti territori «chabroliani». [...] Vai alla recensione »

giovedì 29 novembre 2018
Stefano Giani
Il Giornale

Isabelle è un'astronoma che vive di lezioni private. Adora il figlio che custodisce un segreto e una colpa. In un tragico incidente morì la ragazza in auto con lui. Isabelle oscilla fra il cresciuto rampollo e il fratello della sfortunata fanciulla che finisce sedotto dalla maestra. Ariane Ascaride, moglie e musa di Rohert Guediguian, recita in italiano un dramma che lascia aperti quesiti irrisolti. [...] Vai alla recensione »

SHOWTIME
    Oggi distribuito in 7 sale cinematografiche
Vai alla home di MYmovies.it
Home | Cinema | NETFLIX | Database | Film | Calendario Uscite | MYMOVIESLIVE | Dvd | Tv | Box Office | Prossimamente | Trailer | Colonne sonore | MYmovies Club  ver: au12.
Copyright© 2000 - 2018 MYmovies.it® - Mo-Net s.r.l. Tutti i diritti riservati. È vietata la riproduzione anche parziale. P.IVA: 05056400483
Licenza Siae n. 2792/I/2742 - Credits | Contatti | Normativa sulla privacy | Termini e condizioni d'uso | Accedi | Registrati
L'ordre du jour | Serienvorschläge | Your IP Address is Location is - Your ISP and Government can track your torrent activity! Hide your IP with a VPN!